Ispirazione retrò, vintage e H&M

Balze, trasparenze e leggerezza. Con il clima afoso di questi giorni non si può che optare per una mise fresca e leggera (e stare sdraiati sull’erba bagnata). 

Maglia a balze bianche e rosa cipria di H&M, maglia-gilet Massimo Dutti (ne cercavo uno così dopo aver visto questo capo indossato più volte da Blake Lively), gonna bianca con pizzi vari di Bershka. ome accessori: borsa vintage in vernice matelassè e catena, bracciale hand made by Iaia That’s Mine, in pelle intrecciata con catena oro (Nicole Richie style), set di bracciali H&M e ballerine in vernice nera e fiocchetto in grosgrain sempre di H&M.

Autore: Sonia Grispo

Annunci

Posso The Spat, l’accessorio che fa la differenza

Capita di avere nel proprio guardaroba delle scarpe che, per quanto comode e belle, ormai ci hanno stufate. Esitate prima di gettarle via, perchè dall’idea di due giovani designer, Marylouise Pels e Vanessa Giovacchini, nasce la line di accessori Posso The Spat, per rivalutare le proprie scarpe, aggiungendo dettagli di stile, già apprezzati dalle celebrità. Si tratta di una sorta di ghette, (che mi ricordano quelle indossate da zio Paperone, solo in versione più fashion), da allacciare sotto la suola della scarpa. Niente di più semplice, ma un tocco di stile che fa la differenza.

In vernice, un pò fetish, in stile gladiator, basse in pelle pitonata per tramutare delle decollete platform in ankle boots. Vi consiglio di dare un’occhiata a tutte le proposte, davvero interessanti.

Autore: Sonia Grispo
Fonte: Coscablog

Mary Kate Olsen, tra moda, tv e The Wackness

Mary Kate Olsen non ha solo rivisitato il suo look, cercando di allontanare da sè l’idea (e non solo quella) dell’attrice troppo giovane, catapultata in un mondo troppo complesso, che le ha stravolto la vita, è tornata sul grande schermo dopo Factory Girl. L’abbiamo conosciuta al fianco della sorella gemella Ashley, l’abbiamo vista recitare in serie tv e teen movie, adesso la troviamo sola in “The Wackness”.

L’avevo amata nel servizio fotografico per Nylon Magazine e credo ancora possa risollevarsi e dare una nuova idea di sì. Certo se eliminasse le pellicce dalla sua linea d’abbigliamento, probabilmente l’apprezzerei molto di più.

La bellissima Mary Kate, che sembra aver ritrovato lo smalto di una volta, ha promosso il film durante il famoso David Letterman show, dove si è presentata indossando un abito in versione kimono, con motivo floreale. Un look total black in cui spiccano le suole rosse di un paio di bellissime court shoes Christian Louboutin.

Autore: Sonia Grispo

Sul set della seconda stagione di Gossip Girl

E mentre aspettiamo di vedere le nuove puntate di Gossip Girl, vi regaliamo uno scatto rubato dal set della nuova stagione, dove Serena indossa forse l’abito più bello fra i tanti sfoggiati nella serie, ed un video che ci ricorda gli ultimi instanti della vecchia stagione e il successo avuto dai protagonisti di Gossip Girl.

Blake Lively Gossip Girl season 2

L’abito indossato dall’attrice ricorda gli abiti da dea greca di Alberta Ferretti, le scarpe color oro impreziosiscono l’abito e i capelli sono semplicemente perfetti.

Autore: Sonia Grispo

BACKROOM e il progetto NO SIZE di Simona Fra’

Simona Fra‘ (all’anagrafe Simona Frasca), nasce a Milano il 28 maggio del 1978 E per lo più cresce nel sud, vicino al mare, sul confine tra Campania e Lazio; ha 30 anni, 15 dei quali li ha trascorsi a cucire. Figlia di sarta, sin da piccola si accosta al mondo del cucito, adolescente piena di passioni ed interessi, trova la sua strada grazie alla lettura di un libro, che rappresenta per lei l’incipit della sua carriera: “L’Alchimista” di Paulo Coehlo.

Abbiamo rivolto Simona Fra’ alcune domande per parlare del suo porgetto “NO SIZE”: una moda che abbandona i limiti delle taglie, a favore della libertà. Niente più etichette, basta indossare un abito per capire se questo si adatta al nostro corpo, senza l’esigenza di una targehtta che ci classifichi come 40, 42, 44…(vi ricordiamo l’iniziativa Spagnola delle tre taglie uniche).

Trovate i capi in vendita per un mese intero a Milano, presso lo showroom “SPAZIO” di M2BS Alzaia Naviglio Grande, 14 (www.meet2bizshop.com), vi consigliamo di visitare lo store per poter ammirare di presenza gli splendidi abiti di Simona.

CONTINUA A LEGGERE L’INTERVISTA

Continua a leggere

I primi tacchi a spillo non si scordano mai

Noi donne amiamo le scarpe, decisamente, nostra passione e vizio per nulla nascosto, da piccole ci ritrovavamo a calzare le scarpe della mamma, alla ricerca della sublime sensazione che regalano quei centimetri in più.

Succede così che Heelarious High Heels, decide di venire incontro a tale istinto naturale e di lanciare una linea di tacchi a spillo per bambine; tessuti ultramorbdi, stampe animalier e colori shocking. Mi chiedo però se non sia troppo presto per far cadere innnocenti bambine nel tunnel delle shoe addicted! No forse non è mai troppo presto, in fondo, proprio come suggerisce il nome del marchio, l’idea è quella di scherzare con questo vizio femminile e queste divertenti scarpe potrebbero essere il regalo più adatto per un baby shower. I prezzi? solo 35 dollari, se trovo la mia misura ne prendo un paio anche per me…finalmente indosserei dei tacchi veramente comodi!

Autore: Sonia Grispo

Valigia per Londra

Per Londra la valigia è spensierata, ecclettica, con un guardaroba Topshop accessibile a cui si aggiungono pezzi più importanti come il vestito DKNY, le scarpe Chloé o il cappotto giallo.

Stivali di pioggia per combattere il famigerato clima londinese con allegria e per godersi una bellissima capitale senza prendersi troppo sul serio. Ghette, tripudi vintage, colore, colore, colore.

Let’s go girls !

Autore: Isabella Formica
Fonte: Rossovelvet