Le scarpe più belle dell’Haute Couture 2009-2010

Les plus belles chaussures de la Haute Couture, così è titolato il micro speciale sulle calzature più belle adocchiare da Vogue Francia sulle passerelle dell’ Haute Couture 2009-2010. Io ho selezionato le mie preferite, quelle che a mio parere probabilmente presto vedremo ai piedi delle celebrità. Al primo posto le open toe di Dior, i cui dettagli ricordano la lingerie femminile, al secondo Valentino con le sue decolletè dalla coda importante (chi ha amato le anemone di Louboutin non può non innamorarsi anche di queste), seguono le calzature gioiello di Armani Privé e gli stivali Givenchy.

Autore: Sonia Grispo

Annunci

Best dressed, la notte degli Oscar 2009

La tanto attesa ed emozionante notte degli Oscar è finalmente arrivata e, come è noto, più delle statuette assegnate, ciò che su questo Blog ha particolare risalto sono gli abiti indossati da attrici e cantanti nel corso dell’evento, lungo il celebre red carpet. Ecco la prima carrellata di immagini.

Sarah Jessica Parker, in un bellissimo, seppure abbastanza semplice, abito Dior Couture, impreziosito dai gioielli di Fred Leighton

Anne Hathaway ha indossato un sofisticato abito Armani Privè, modello sirena. Sicuramente ponderata ma discutibile l’idea di non indossare una collana che avrebbe spezzato l’omogeneità tra abito e pelle dell’attrice.

Beyoncè ha scelto un abito House of Deron e gioielli Lorraine Shwartz. Sappiamo bene che la cantante ha rivalutato le curve riportando in auge il fisico delle pin-up, ma questo abito per colori e modello è solo eccessivo, ogni tanto mi piacerebbe vederla con indosso un abito che la valorizzi e non che sottolinei i suoi punti noti.

Vedendo a prima impatto l’abito Zuhaid Muran indossato da Miley Cyrus ho pensato “bellissimo”, poi i miei occhi sono scesi lungo la gonna e sforzandomi di capire cosa stonasse nel contesto ho pensato potesse trattarsi dei multi strati preziosi che rendono sicuramente di grande effetto questo abito, ma parecchio pesante agli occhi, la cui gonna ricorda molto un abete innevato. Per una giovane attrice avrei preferito un abito meno “impegnativo”.

Passa inosservata e quasi chiede permesse la mise scelta da Natalie Portman, un colore che non si vede in giro forse da anni, un bustier particolare che va a morire poi sulla gonna. Non è fra gli abiti più belli di Rodarte.

Autore: Sonia Grispo